Miss sedia
Afra e Tobia Scarpa, 1986
Miss sedia
Afra e Tobia Scarpa, 1986

Miss ha radici nella tradizione artigianale, è memoria e insieme sperimentazione. La forma è riportata a un sistema di ritmi di linee, con un segno morbido e continuo. Le gambe sono sottili e divaricate, per acquistare stabilità. Quelle anteriori si piegano a formare i braccioli e proseguono nella curva dello schienale. Quelle posteriori raggiungono lo schienale da dietro, per puntellarlo. Il sedile si inserisce tra le linee e le raccorda.

Ciò che più di essa colpisce, è la linea: non nel senso corrente della linea come “stile”, ma perché la forma è ridotta a un accordo o a un ritmo lineare.

Daniele Vitale
Miss sedia
Afra and Tobia Scarpa, 1986
998,66