0%

Molteni Museum

Back Home

“Il Museo del Gruppo Molteni nasce nel 2015, l’anno di Expo a Milano, per celebrare 80 anni di storia, innovazione, ricerca e qualità, e contribuire così alla diffusione della cultura del design.”

La collezione

48 prodotti icona

Progettato da Jasper Morrison, con l’immagine coordinata di Studio Cerri & Associati, il Museo ospita una collezione permanente di 48 prodotti-icona e prototipi originali delle aziende del Gruppo: Molteni&C, Dada, Unifor e Citterio. Ma racconta anche la storia di un’industria italiana, fondata nel 1934 da Angelo e Giuseppina Molteni, che si sviluppa dagli anni ’50 con la collaborazione di architetti e designer italiani e internazionali, come Foster+Partners, Jean Nouvel, Álvaro Siza, Pierluigi Cerri, Michele De Lucchi, Rodolfo Dordoni, Vincent Van Duysen, Luca Meda, Dante Bonuccelli, Aldo Rossi, Afra e Tobia Scarpa, Hannes Wettstein, Patricia Urquiola, Ron Gilad, Werner Blaser, Richard Sapper, Ferruccio Laviani, Arik Levy. Fino alla riedizione di una collezione di arredi disegnati da Gio Ponti negli anni dal 1935 al 1970.

Dai primi passi di impresa artigianale, tante cose sono cambiate. La produzione, oggi industriale. La distribuzione, oggi internazionale. La capacità d’innovazione, con investimenti costanti in ricerca e sviluppo. Una cosa è rimasta invariata: la qualità, fil rouge che unisce da tre generazioni l’evoluzione di un Gruppo fra i leader mondiali nel settore dell’arredo di design.

La sede del Museo testimonia e valorizza la storia del Gruppo. L’edificio che lo ospita viene costruito alla fine degli anni ’50 per la produzione e adibito a essiccatoio del tranciato. Ristrutturato nel 1986 da Aldo Rossi e Luca Meda, e poi, nel 2004, da Studio Cerri & Associati, conserva tracce del suo passato industriale. Il Museo del Gruppo Molteni è associato a Museimpresa – Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa – promossa da Assolombarda e Confindustria.